Non si diventa ricchi in un giorno. Probabilmente nemmeno in un anno. Forse tipi come skebby (www.skebby.it), ma non è detto. E in ogni caso sono mosche bianche (non a caso lo chiamano il Bill Gates italiano!).

Per costruire la vostra ricchezza monetaria, dovete innanzitutto valorizzare il vostro know-how.

Ciò significa concentrare le risorse (una su tutte, il tempo) sulle vostre abilità, graduando gli skill che avete accumulato grazie agli studi e all’esperienza personale.

  • Prima domanda da porsi di fronte allo specchio: cosa sono in grado di fare?
  • Seconda domanda: quali mezzi ho a disposizione?

Una delle soluzioni per creare attorno alla vostra persona un Valore Aggiunto è mettere a disposizione, gratuitamente, il vostro sapere.

Il web fornisce un’interfaccia accessibile e rapida per mettervi al servizio degli altri: pubblicando guide online, fornendo consulenza gratuita, occupando spazi a costi irrisori per pubblicizzare voi stessi.

Investire oggi sul tempo a disposizione per farsi un nome, e attorno al nome una piccola nicchia di fedeli clienti e collaboratori. Questi saranno i mattoni sui quali edificare la vostra professione, e dunque il vostro arricchimento.

Ovviamente tutto ciò è sempre valido, anche considerando tutte le altre forme di arricchimento sul web. Prendiamo Adsense: per guadagnare con il programma di annunci di Google non basta certo avere un sito e inserire il javascript fornito da Big-G.

Dietro a questo fattore, meramente tecnico e formale, abbiamo un contenuto, una vita di un sito web che avanza grazie al vostro tempo. E nessuno vi paga per questo tempo, nemmeno Adsense: se non avrete l’abilità di far progredire il sito aumentandone traffico e visibilità, il vostro account a fine giornata segnerà quasi sempre zero, e forse a fine anno vi sarete ripagati l’hosting del sito.

Ma questo non è lo scopo, lo scopo è diventare ricchi! 😉 Dunque fatevi le ossa, prendete i vostri saper fare e gettateli in pasto al web: oggi gratis, domani a pagamento. Se riuscirete a generare contatti, questi si trasformeranno – a lungo termine e se adeguatamente innaffiati – in clienti remunerativi.

Passando alla pratica, cominciate dai vostri interessi:

Passione per uno sport? Aprite un blog dedicato arricchendolo di news, segnalazioni, curiosità, esperienza. Chissà che un domani non possa essere utile, sia per un’eventuale carriera agonistica, sia per un’attività di marketing o copywriting sportivo. Le strade che si aprono pubblicando una pagina web sono indefinite, l’importante è saperle cogliere e non abbandonarle mai.

Viaggiate spesso e alla fine del viaggio non vedete l’ora di condividere foto e racconti con i vostri amici? Fatelo anche online: pubblicate un sito e create guide sui posti che avete visitato, segnalate alberghi, ristoranti, luoghi impedibili. I ragazzi di Lonely Planet sono diventati ricchi e famosi cominciando proprio così.

Non vi perdete una puntata di un serial tv, o siete fanatici del gossip? Aprite webzine per trovare altri appassionati e cercate di generare traffico e revenue con i programmi di affiliazione.