Tra un mese e mezzo è Natale. Eppure esistono in quel grande coacervo quantitativo della Rete dei siti la cui notizia più recente pubblicata in home page risale al 18 Settembre 2007. Il sito in questione è arricchirsibloggando.com , un’iniziativa intelligente che promuove la scienza della scrittura sul web, una delle fonti di guadagno che spesso analizziamo e valutiamo anche qui su Diventarericchi.

Il fatto è che uno dei driver che comanda le leve del guadagno online è la frequenza di aggiornamento, ovvero l’attitudine a far vivere il nostro spazio web in modo tale da renderlo una community auto-referenziante, un collante di persone, spazi, commenti, e arrivando alla stretta finale che più ci interessa, soldi.

Affiliazioni, vendita di servizi e prodotti, auto-promozione, candidature, curriculum: il nostro sito/blog è uno strumento il cui utilizzo va stressato per poterne ammortizzare i costi e trasformarlo in fonte di reddito primaria.

Tutti insegnamenti preziosi che stonano con la data dell’ultima notizia pubblicata su arricchirsibloggando.com: parliamo del 18 Settembre, due mesi e mezzo nel mondo reale, un’eternità e mezza sul tempo di Internet.

Vorremmo avere la possibilità, come accaduto in altri casi, di un confronto diretto con il team di arricchirsibloggando.com , per verificare i perchè di quella che potrebbe essere una scelta ponderata. Probabilmente faremo fatica a capirla, ma sarebbe interessante avere un’opinione anche da parte dei nostri lettori. Su diventarericchi ci sforziamo per inserire sempre contenuti originali e in linea con il focus del sito: sicuramente commettiamo degli errori, ma riteniamo che un giudizio determinante di un blog sia dato dalla qualità dei contenuti e della frequenza dell’aggiornamento.

Se è vero che se non si ha nulla di originale da scrivere è preferibile un silenzio, è altrettanto vero che un silenzio sul web può pesare come un macigno sui risultati di un sito in termini di visite e ritorni.