Lavora solo una notte e fa il giro del mondo.

E’ nel settore delle spedizioni e non ha dipendenti.

Gestisce un enorme magazzino di merci varie, in primo luogo giocattoli per bambini.

Vola.

Vive (forse) in Lapponia e non ha spese di amministrazione.

Non voglio che mi diciate chi è (è giù scritto nel titolo) ma che comprendiate perché vi sto parlando del lavoro di Babbo Natale. In passato abbiamo discusso sul valore della nostra “unità oraria”.

Quanto valiamo per ogni ora lavorata? Più è alto questo valore, maggiori saranno i nostri guadagni.

Babbo Natale fa beneficenza, e soprattutto non esiste. Ma se esistesse e volesse lucrare sulla sua attività, avrebbe il costo orario più elevato al mondo.

Questo ultimo post del 2007 voglio dedicarlo a Voi. Era estate quando DiventareRicchi è entrato nella mia vita, e tra poche ore (nel momento in cui scrivo) comincia l’inverno.

Siamo ancora qui a tentare di spiegarvi non tanto un metodo per fare soldi,
ma un approccio mentale per evitare di farsi illusioni e diventare pragmatici, prima che ricchi. E’ una strada che spesso dura una vita, perché può interrompersi improvvisamente e ricominciare da un altro punto.

La realtà è che le possibilità di diventare ricchi (ricchi davvero, ricchi sfondati) partendo da questo blog sono molto esigue. Non inesistenti, ma esigue.

Come? E allora cosa sto leggendo a fare? Sono arrivato qui sperando di trovare un elisir di ricchezza!

Ma l’insegnamento è proprio questo: la formula magica della ricchezza ha qualcosa in comune con Babbo Natale.

Non esiste.

Esiste il vostro impegno per fare in modo che le vostre attività rendano sempre di più portando via meno tempo possibile. Esistono dei programmi di affiliazione che possono contribuire ad aumentare questa rendita. Esiste Adsense, ma esistono anche tanti furbi.

E noi non vogliamo essere furbi, vogliamo essere ricchi e vincenti. E per vincere non basta affiliarsi a tradedoubler. Per vincere bisogna scommettere (non in un casino online!) su sé stessi. Non puntare sul rosso o sul nero, ma – nel mio caso – su Massimiliano Scorza. Su Mario Rossi, su Guido Guidi, su Luca Critelli (che ringrazio), ecc, ecc…

Il segreto di Pulcinella è puntare su sé stessi. Su questo blog è stata pubblicata una interessante intervista a “Robin Good” che ha scommesso e vinto (rischiando) con Adsense. Ma il plus ce l’ha messo lui, la sua personalità, le sue convinzioni, la sua dedizione.

Per il 2008 ripartite da qui. Da voi. Dal vostro cervello. Dalla vostra anima. E sotto Natale, oltre che agli altri, dedicate un pensiero alla vostra prossima attività. Mirate un obiettivo e cominciate a raggiungerlo.

Vi auguro un glorioso inizio d’anno

Buone feste

Massimiliano e il team di DiventareRicchi.com