Uno degli argomenti che suscita maggiore interesse tra le community di giovani utenti web e che impone quindi dettagliati approfondimenti è senza dubbio l’affiliate marketing. La sola idea di riuscire a portarsi a casa un pò di soldi inserendo un banner all’interno del proprio sito/blog stimola la curiosità di tutti noi.
Superficialmente non si associa al potenziale importo guadagnato un ammontare di ore dedicate all’attività.

E’ ben difficile infatti, ma diciamolo pure, è impossibile guadagnare con sistemi di affiliate marketing se il nostro sito è visto, quando va bene, dai nostri parenti e amici più prossimie.

Quello che dovremmo aver appreso è che il guadagno online è determinato dalla nostra visibilità online. Il nostro sito sarà tanto più redditizio quanto più sarà visitato.

Se la premessa anche per voi non fa una piega, è utile concentrarsi sulla variabile tempo: quante ore lavorate devo impiegare per far crescere, giorno dopo giorno, la visibilità del mio sito? E quanto tempo devo dedicare alle attività di affiliate marketing per riuscire a canalizzare un traffico mirato e tradurre gli utenti in clienti che generano una revenue?

Non sono molti i siti che tentano (quantomeno, visto che tentar non nuoce) di effettuare questo tipo di comparazione tra guadagno e ore spese. Uno di questi è www.guadagnarecolweb.com che al nostro ingresso ci sottopone due domande semplici semplici: quanto vogliamo guadagnare, e in quanto tempo. A seconda della nostra scelta, GuadagnareColWeb ci restituisce una lista di programmi di affiliazione abbinando ad ognuno di essi il guadagno stimato e le ore ipotetiche da impiegare.

E’ un indicatore utile, anche se all’interno, scegliendo il guadagno massimo, ho subito storto il naso vedendo comparire l’ormai famigerata Tecnica Croce. Evidentemente qualcuno è riuscito davvero a oltrepassare gli ostacoli dettati dal pregiudizio e arricchirsi grazie all’Ing. Croce. Beati loro!

Tutto questo però, ha qualcosa a che vedere con il titolo del thread?

Sì, eccoci arrivati: l’idea che vi voglio dare in pasto – già accennata in precedenza – è quella di strutturare un blog, da tenere aggiornato quotidianamente, suddiviso per settori, ognuno dei quali dedicato esclusivamente (questo passaggio è fondamentale) ad un tipo di servizio al quale possiamo affiliarci.

L’idea è scaturita visitando il portale Zanox (www.zanox.com): perchè non creare un blog dedicato a tutti i programmi di affiliazione presenti su Zanox? Se non tutti, quelli che preferiamo, o quelli per i quali intravediamo i migliori margini di guadagno. A voi la scelta!

Il vostro “super-portale di affiliazione” è portata di mouse. Basta crederci.